ATTIVITÀ / Bici & MTB

ZONCOLAN - DOLACIS - CURIEDI - ZUGLIO

 

INDICAZIONI GENERALI

 

di partenza » Cima Zoncolan presso monumento del ciclista Dislivello » 1327 m / Lunghezza » 22 km

 

IL TRACCIATO

 

Il tracciato tocca Malga Meleit da dove si possono ammirare la vastità e la bellezza dell’altopiano di Lauco, le rovine del villaggio di Dolacis e giunge infine a Zuglio che con le sue rovine romane di Julium Carnicum e la sacralità della sua Pieve Ma-

trice, permette un immersione nella storia.

 

DESCRIZIONE 

 

La partenza ha luogo sulla cima Zoncolan presso monumento del ciclista, da qui si imbocca la strada asfaltata, che poi diviene sterrata, che conduce alla Malga Tamai. Qui giunti, si continua lungo la strada sterrata che si snoda presso le pendici

del Monte arvenis dove, una volta raggiunta l’elevazione massima, si apre la conca di Malga agareit.

Raggiunto il bivio, si prosegue lungo il tracciato principale e si giunge a Malga Meleit, da cui si può ammirare la vastità dell’altopiano di Lauco.

Da Malga Meleit si imbocca la strada che conduce nella Val di Lauco; oltrepassata la malga Chias di sotto subito dopo si

svolta a sinistra imboccando la strada forestale alla volta di Dolacis, qui si incrocia un tracciato a sinistra che porterta alle

rovine di Dolacis di sopra, presso le quali merita soffermarsi a vedere la cappella a ricodo di Pietro Cimenti (re di Dolacis) con

la foto sbiadita del piccolo villaggio ed i suoi abitanti.

Si prosegue lungo il tracciato che si inerpica lungo i prati fino a Forca di Corce, si avanza dritto per Malga Corce, poi Forchie

Navantes dove inizia la strada asfaltata. all’incrocio con la strada Fusea-Buttea si svolta a sinistra e si prosegue entrando

nei piani di Curiedi ed oltrepassato il campo sportivo, subito si svolta a sinistra per immettersi nella strada forestale che con-

duce a Cazzaso Nuovo; una volta immessi nel tracciato, al primo bivio tenere la destra ed al successivo imboccare a sinistra.

Si prosegue diritto ed alla fine del bosco ci si immette nella strada asfaltata e si va dritti fino a Cazzaso Nuovo. Proseguen-

do sempre diritto si giunge a Sezza, da qui la strada porta nel paese sottostante di Zuglio ed in mezzo alla storia.

 

Per visualizzare il video

 

MAGGIORI DETTAGLI
I campi con * sono obbligatori.
Ai sensi dell'art 13 D.lgs. 196/2003.
Dichiaro di aver preso visione delle condizioni generali della privacy